NUOVI OBBLIGHI DI LEGGE DAL 30/06/2016

La Delibera della Regione Emilia Romagna n. 287 del 2015 stabilisce che:

3. A partire dal 31 gennaio 2016, le Amministrazioni e gli Enti di cui all’articolo 19 comma 5 lettera a) della legge regionale n. 11/2004 e s.m.i., sono tenuti ad inserire nelle procedure di gara per l’acquisizione di beni e servizi clausole che prevedano l’obbligo per i fornitori di ricevere ordini elettronici e inviare documenti di trasporto elettronici, ove previsti, attraverso il SiCiPaER,secondo le modalità previste dalle disposizioni     inerenti le modalita’ per la gestione del nodo telematico di interscambio della Regione Emilia-Romagna (NoTI-ER) e per la sua utilizzazione ai sensi dell’art. 23 ter, comma 3, della l.r. n. 11/2004 e s.m.i.” approvate con    delibera di Giunta Regionale n. 1484/2014;
 4. A partire dal 30 giugno 2016, e comunque non prima della messa a disposizione degli strumenti di cui all’ar-ticolo 5 della presente direttiva, le Aziende e gli Enti del sistema sanitario regionale emettono ordini esclusivamente in forma elettronica attraverso il SiCiPa-ER, secondo le modalità previste dalle disposizioni inerenti  le modalita’ per la gestione del nodo telematico di interscambio della regione Emilia-Romagna (NoTI-ER) e per la   sua utilizzazione ai sensi dell’art.23 ter, comma 3, della l.r. n. 11/2004 e s.m.i.” approvate con delibera di  Giunta Regionale n.1484/2014.

 

Questo significa che a far data dal 30 giugno 2016 qualunque fornitore della P.A. dell’Emilia-Romagna e del Sistema Sanitario Regionale in particolare, ha l’obbligo di inviare (anticipare) i DDT delle proprie forniture alla piattaforma regionale Intercent-ER, l’Agenzia regionale per lo sviluppo dei mercati telematici.

Sono quindi soggette a tale obbligo le seguenti tipologie di Enti della Regione Emilia-Romagna:
– la Regione stessa e gli enti e gli organismi regionali
– le loro associazioni e consorzi, quali le agenzie, le aziende e gli istituti, anche autonomi
gli enti e le aziende del Servizio sanitario regionale
– gli organismi di diritto pubblico e le società strumentali partecipate in misura totalitaria o maggioritaria dai soggetti di cui sopra.

 

Per le altre tipologie di Enti Locali della Regione Emilia Romagna, l’obbligo decorrerà invece dal 31 gennaio 2017

 

Lo standard scelto da Intercent-ER per la formazione, la produzione e lo scambio dei DDT e degli ordini elettronici è un formato sviluppato e supportato dalla Comunità Europea e basato sul protocollo standard internazionale UBL – Universal Business Language.
Peppol Emilia Romagna e Aliquid
Aliquid, nell’ambito della propria costante crescita ed evoluzione tecnologica, il cui obiettivo è quello di mettere a disposizione della propria Clientela una piattaforma di distribuzione multicanale che consenta il raggiungimento di risultati sempre migliori nell’ambito della smaterializzazione e della digitalizzazione dei documenti, ha aderito al network PEPPOL®, realizzando un proprio nodo AP (Access Point) ed un proprio nodo SMP (Service Metadata Publisher).

peppol4

(vedi http://www.peppol.eu/about_peppol/members)

PEPPOL-Access-Point-RGB
Grazie a questi due strumenti/servizi, i Clienti di Aliquid che fossero fornitori della Pubblica Amministrazione della Regione Emilia-Romagna sono in grado (ovviamente previa le opportune fase di attivazione e configurazione) di inviare i DDT (Documenti di Trasporto) elettronici e di ricevere gli ordini elettronici da e per Intercent-ER, assolvendo così agli obblighi imposti dalla Regione Emilia-Romagna senza dover intervenire sui propri applicativi gestionali.

DDt elettronico Emilia Romagna Intercent

 

Per informazioni chiama il NUMERO VERDE 800.090.757 oppure scrivi a marketing@aliquid.it